Cyberpunk a bivi: Il malvagio mago di Oz


Siete pronti a tornare nel regno di Oz per incontrare l’entità che spadroneggia su quelle terre? Ma attenti, perché oltre alla strada di mattoni gialli, ad attendervi ci saranno droidi cibernetici e intelligenze artificiali pronti a sbarrarvi il cammino! Arriva in Italia, con Vincent Books, il secondo volume della serie ACE Gamebooks di Jonathan Green, ambientato nel mondo di Frank Baum.

La storia di Frank Baum da più di un secolo è un punto fermo nella memoria di molti di noi. È uno di quei libri per ragazzi che nel tempo è entrato a far parte dell’immaginario collettivo. Basta nominare alcuni elementi o particolari della storia come la strada di mattoni gialli, le scarpette rosse che trasportano a casa, o ancora l’uomo di latta, lo spaventapasseri e il leone codardo, per far sorgere nella mente una parola: Oz!

Il regno di Oz, la città di Smeraldo e soprattutto il Mago di Oz sono divenuti un patrimonio così collettivo e riconoscibile da diventare l’ambientazione perfetta per nuove avventure, e oggi la ritroviamo nel secondo librogame dedicato ai classici di Jonathan Green, portato in Italia – ancora una volta – da Vincent Books. Dopo L’incubo di Alice nel paese delle meraviglie in versione steampunk, ora arriva Il malvagio mago di Oz, librogioco dalle atmosfere cyberpunk e dieselpunk in cui dovremmo affrontare tiranniche intelligenze artificiali intente a distruggere ogni forma di vita e un mondo popolato da bizzarri automi umanoidi cibernetici.

Ancora una volta torniamo nel regno di Oz e viaggeremo lungo la strada di mattoni gialli verso la città di Smeraldo, dove OZ, la grande e tirannica intelligenza artificiale è intenta nei suoi piani di distruzione.

Come nell’episodio precedente, Green è riuscito a tenere gli elementi caratteristici dell’ambientazione originaria ma rivestendoli con una nuova estetica. Il libro è ricco di incontri memorabili con personaggi ben delineati capaci di mantenere sempre alta l’adrenalina e l’interesse. Così come nelle pagine di Baum, anche qui non mancano i passaggi ironici a cui si aggiungono tante citazioni e riferimenti tipici della cultura pop che danno corposità alla lettura.

L’ambientazione richiama lo stile e le tematiche cyberpunk e dieselpunk con creature cibernetiche e umanoidi, droidi senzienti, e ibridi meccanici tra cui ragni automatizzati e il grande teschio metallico che racchiude la IA di Oz – ben illustrate da Kev Crossley che, come per il volume precedente, ha realizzato apposta per l’edizione italiana un nuovo Registro dell’Avventura illustrato e una mappa.

E ovviamente, rispetto alla versione di Baum, qui troviamo tanti bivi e non solo! La particolarità de Il malvagio mago di Oz, infatti, è che può essere giocato interpretando ben 5 personaggi molto diversi tra loro: Dorothy Gale, lo Spaventapasseri, il Taglialegna di Latta, il Leone, la Malvagia Strega dell’Ovest e il Mago.

Oltre ad avere valori e abilità diversi, ogni personaggio inizia l’avventura in modo differente e ha avventure secondarie dedicate solo a lui. Nonostante diversi paragrafi siano visitabili da tutti, l’avventura può essere decisamente diversa, cambiando personaggio, tanto da sembrare quasi 5 diversi librogame in uno.

Questo libro, come il precedente, fa parte della serie ACE Gamebooks, di Jonathan Green, storico autore di librogame inglese, con più di 60 titoli all’attivo. Ha esordito sulla serie classica Fighting Fantasy, per poi scrivere librogame su moltissimi franchise, da Warhammer al Doctor Who.

La serie prende il nome dalle principali caratteristiche Agilità, Combattimento, Energia, ACE, appunto, e si basa sulla commistione di generi diversi, ed è caratterizzata da un regolamento molto classico e semplice, mutuato dallo storico sistema dei Fighting Fantasy, applicato a una struttura dei paragrafi complessa e labirintica. È possibile giocare usando i dadi, o un mazzo di carte, o anche ignorare prove e combattimenti per concentrarsi solo sulla lettura, ottenendo comunque un livello di sfida non indifferente.

Il prossimo volume a essere pubblicato sarà Neverland – Here be monsters!, che, con Peter Pan, completa la trilogia dedicata alle fiabe.

È ora di aprire il libro, decidere con quale personaggio cominciare e prepararsi, perché

Da qualche parte, oltre l’arcobaleno, è tempo di cominciare la tua avventura…

Il Malvagio Mago di Oz è acquistabile, anche in edizione limitata, su Dragonstore.it

Articoli Correlati di

Memento Mori – Sanguine

SANGUINE è il primo Hack ufficiale di Memento Mori, scritto

Cat: Downloads

Nightfell

Pagina di download ufficiale di Nightfell

Cat: Downloads

Illuminati: annunciata la ristampa

In questi giorni di offerte per il Venerdì 13 (!!!),

Cat: Novità

Il Ricettario Ufficiale di D&D

Buonasera a tutti!Con questo weekend termina il periodo semi-festivo, e

Cat: Novità

Art & Arcana: in arrivo l’edizione Italiana

🥂 Ancora poche ore e il 2022 volgerà al termine,

Cat: Novità